PORTO DI LIVORNO: manca Piano Attuativo del Comune

L’assessora senza portafoglio Barbara Bonciani: tanta buona volontà, ma senza risultati.

L’assessora al porto e alla integrazione città-porto  – Barbara Bonciani – è in costruttiva trasferta a Siviglia dove, pare,  partecipi al 34° incontro di RETE (Associazione internazionale per la collaborazioni fra porti e città).

Il meeting sivigliano si intitola “Integrazione città-porto: un nuovo modello di relazione per favorire  le sinergie.”

Ci chiediamo: chissà quale modello avrà portato con sé l’assessora?  Forse l’apertura estemporanea al pubblico del faro di Livorno?  Un po’ poco per 2 anni di presenza nella giunta a guida Salvetti.

E per carità! Non si nomini il Piano del lavoro portuale. Un progetto senza un impegno preciso e senza un euro di investimento.

Eppure ci sarebbe molto da fare a livello di integrazione del waterfront portuale.

Vorremmo infatti ricordare all’ assessora che manca ancora a livello urbanistico  – da parte del Comune – il Piano attuativo dedicato al terminal crociere e alla Stazione marittima.

Speriamo che la gita sivigliana le porti buoni consigli e soprattutto le dia spunto per agire su questioni concrete e dirimenti.

(in immagine articolo tratto da IL TIRRENO 23 Giugno 2021)

RispondiInoltra