Comune di Rosignano Marittimo: insufficienti le proposte per le imprese

Apprendiamo dal Tirreno del 16 maggio u.s. che la Giunta, pur con colpevole ritardo, ha accolto il nostro grido di allarme rispetto alla mancata previsione di concessioni agevolate di aree esterne per le attività di somministrazione e similari.
Le proposte per le imprese del Comune di Rosignano Marittimo sono però insufficienti e insoddisfacenti

Gravi sono queste lacune alle porte della stagione estiva.

Le concessioni di spazio previste sono, per ciascuna attività, pari e/o inferiore a quello già concesso internamente e/o esternamente.
Tale criterio non è chiaro, ad avviso di chi scrive, poiché generico e destinato comunque a pregiudicare le realtà più piccole.
Un soggetto che invece volesse utilizzare spazi in prossimità di una strada potrà disporre di un ampliamento di massimo n. 4 stalli auto con obbligo di rispettare – giustamente – i vincoli di sicurezza; viabilità; impatto acustico; spazi per passeggini, persone, mezzi di soccorso, etc…


Il maggior numero di imprese che potrebbero fruire dello spazio esterno si trovano però lungo la via Aurelia (si veda il centro di Castiglioncello; Portovecchio; Rosignano Solvay; Vada) che, in buona parte, è priva di posti auto (come nel tratto dedicato alla pista ciclabile) o è dotata di marciapiedi molto stretti, talvolta assenti, o da carreggiate già ridotte rispetto al traffico.

Alla luce di ciò, considerato il tempo passato senza presentare soluzioni o progetti agli esercenti, era doveroso valutare misure personalizzate in base alle frazioni e/o ai quartieri in cui sono presenti ristoranti e bar. Le proposte vanno studiate in base alla conformazione del territorio e alle esigenze dei cittadini e non secondo criteri astratti inattuabili.
Dovevano inoltre essere coinvolti i rappresentanti di categoria.

Ancora una volta l’azione della Amministrazione è lacunosa.
Quanto fatto dalla giunta – in questo e in altri casi – è insufficiente rispetto alle necessità.

La situazione è drammatica e i bisogni sono tanti.
Il Sindaco e la Giunta devono intervenire in maniera più decisa ed efficace, la cittadinanza deve essere coinvolta e ascoltata.
Il tempo perso e gli errori commessi sono già abbastanza per pregiudicare gli imprenditori e il tessuto sociale, ben venga la volontà di riparare all’immobilità accumulata negli anni, ma ora si deve agire concretamente e con giudizio.

Livorno in Azione
La Segreteria